Archivi categoria: cronache urbane

CHE CJAI…

Il primo giorno che lo hanno trasferito nella nostra stanza, proveniente da tutt’altro settore, privo di competenze, ma di fatto promosso a “competente” perché di grado superiore al nostro, pensammo subito che fosse un po’ strano. Ma di fatto lo … Continua a leggere

Pubblicato in cronache urbane | 23 commenti

UN MIRAGGIO

La navetta fa appena in tempo a parcheggiare nel cortile, che già diversi colleghi si precipitano a scendere le scalette, neanche fossimo all’aeroporto e dovessero recuperare i bagagli imbarcati. Non ha importanza che sia in anticipo o che sia arrivata … Continua a leggere

Pubblicato in cronache urbane | Contrassegnato , , , , | 15 commenti

IL SALTARELLO DI HOMER SIMPSON

Gentile Professore (anche se, me lo lasci dire, gentile nel suo caso non è molto appropriato), probabilmente, anzi sicuramente, non è a conoscenza del fatto che ormai da qualche tempo a questa parte, almeno una volta a settimana, in casa … Continua a leggere

Pubblicato in cronache urbane | Contrassegnato , , , , | 8 commenti

IL TRUCCO, UN RITUALE IRRINUNCIABILE

Sorseggiando il mio cappuccino guardavo affascinata le operazioni del suo rituale mattutino. La cura con cui spalmava la crema sul viso, il tratto con cui disegnava gli occhi e la sicurezza con cui dipingeva le labbra, noncurante di chi le stava attorno … Continua a leggere

Pubblicato in cronache urbane | Contrassegnato , , , | 9 commenti

REGA’ E’ ARRIVATO…

La mattina quando scendo per prendere la metro, loro sono già lì vicino ai tornelli, in attesa, che guardano insistentemente l’orologio con quell’aria scoglionata che pare dire “anche oggi in ritardo”. All’inizio passavo velocemente, leggermente infastidita che stessero proprio là, … Continua a leggere

Pubblicato in cronache urbane | Contrassegnato , , | 2 commenti