LIEBSTER AWARD

liebster-award-1Carissimi, ho ricevuto ben due nomination da due amici blogger che segue con stima e simpatia: https://vinvivendo.wordpress.com/  e  https://diariosegretodiungayrepresso.wordpress.com/

Credo di avervi già abbondantemente ammorbato con le motivazioni del mio blog. Oggi forse continuo a scrivere perché fondamentalmente mi diverto, soprattutto a leggervi.
Sono molto discontinua rispetto alla maggioranza di voi, ma quando ho tempo la sera la dedico a leggere i vostri post e spesso mi trovo ad emozionarmi, a riflettere o a ridere tantissimo.
Certo a forza di leggere alcuni blog ho sviluppato delle paranoie e comincio a chiedermi se effettivamente sia salutare continuare a seguirli. Del tipo che la scorsa settimana mentre ero in metropolitana una ragazza seduta accanto a me ha tentato con insistenza di sbirciare la copertina del libro che stavo leggendo. Ho pensato subito ad alcuni di voi che hanno “l’insana” abitudine di immortalare pendolari intenti nella lettura. Prima che le venisse il torcicollo ho alzato il libro e le ho quasi “spiaccicato” la copertina sulla faccia, posizionandomi in posa plastica, pronta allo scatto con il suo smartcoso, come lo chiama l’amica Pendolante. Non era una blogger in cerca di immagini, ma semplicemente una lettrice curiosa, che è rimasta leggermente sconcertata e sicuramente ha pensato che fossi un soggetto strano da non importunare ulteriormente.
L’altro giorno, invece, nel treno con una mia amica parlavo a voce talmente bassa, che la poveretta mi ha guardato afflitta e mi ha detto: “Perché la prossima volta non proviamo con la lingua dei segni?!” ed io imbarazzata le ho spiegato che il nemico può essere ovunque, pronto a origliare la tua conversazione e a riportarla nel suo blog! Lei mi ha guardato e mi ha detto: “Io sarò pure un po’ sorda, ma tu stai diventando leggermente scema! Ma chi frequenti ultimamente?” e io le ho spiegato che se fossi riuscita a scantonare la foto, la registrazione della conversazione, rischiavo sempre il blogger che ama descrivere dettagliatamente i personaggi incontrati casualmente e che vengono citati nei suoi racconti, quindi vivo nell’incubo di riconoscermi nella persona citata nel racconto metropolitano.

Insomma vi seguo perché mi piacete e mi piace che volta per volta si crei questa “catena umana” in cui attraverso i blog che seguo scopro altri blog, altri mondi, altre genialissime creature.

Ora mi si chiede di citare dei blog e diventa davvero difficile. Citerò, tra i blog che seguo, quelli  forse meno “frequentati” e per questo, a mio parere, da cominciare a frequentare:

http://afterfindus.com/
https://mariangelatardito.wordpress.com/
https://cerebroplasticadditiva.wordpress.com/
https://fifmblog.wordpress.com/
https://tiserveunamano.wordpress.com/
https://sarahmaria76.wordpress.com/
https://stoimparandoascrivere.wordpress.com/
https://settembreblog.wordpress.com
https://unonessunocentomilalibri.wordpress.com/
http://animater.org/

Buonissima serata a tutti!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su lacantatricecalva

Se non fossi come sono, mai avrei iniziato a scrivere un blog e mi sarei persa un sacco di cose. Tipo.. ma che cos'è un Gravatar?! Bene se non ho fatto casini, almeno ad una cosa aprire un blog è servito.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

26 risposte a LIEBSTER AWARD

  1. nuvolesparsetraledita ha detto:

    In effetti sta capitando anche a me… non mi piace più leggere niente, tutto mi annoia, ma adoro i post dei blog che sto seguendo e leggo ormai soltanto più loro. E stasera leggendoti ho riso tantissimo (il mio sangue ringrazia!)
    Grazie anche per la nomination, ti voglio bene, e voglio bene a tutta la blogosfera (si dice così?) perchè mi sto divertendo un sacco.
    Buona, buona, buona notte!

    Liked by 1 persona

  2. stravagaria ha detto:

    Credo che tu non sia l’unica ad aver sviluppato certe sindromi ma vuoi mettere l’emozione di vedersi immortalati in un racconto in cui qualcuno ci cuce addosso una vita alternativa immaginata solo guardandoci? Secondo me il rischio vale la candela e comunque il libro-scudo funziona sempre 😀 buona giornata!

    Liked by 1 persona

  3. Pendolante ha detto:

    Sono una stolker, lo ammetto, ma preferisco pensarmi come cacciatrice di lettori, poi sono docile e per nulla pericolosa. Mai vorrei mandarti in paranoia 🙂 un piacere trovarmi qui citata. Sappi che anche se difficilmente mi troverai sulla metro jilanese, ci sono Ammenicolidipensiero e quelli di Libri in Metro 🙂

    Liked by 1 persona

  4. ParoleInLibertà ha detto:

    Ecco. Ho cominciato a scrivere perché mi piace leggere.
    In effetti leggo molto più di quanto scriva.
    E siccome son novellina ina ina, ti ringrazio per questi nuovi spunti di lettura e per la pazienza che hai nel seguire tutti noi 🙂

    Liked by 1 persona

    • lacantatricecalva ha detto:

      Carissima Ina se seguo il tuo blog è per puro piacere e non per pazienza, tra l’altro in questo caso non ne avrei molta e mollerei la lettura. In ogni caso grazie a te 😉 e se vuoi continuare il gioco ti suggerisco di vedere i blog degli amici che mi hanno citata nel loro. Io sono una frana ed ho leggermente stravolto le regole.

      Liked by 1 persona

  5. tiZ ha detto:

    Hahahah
    fantastica !!!

    Liked by 1 persona

  6. Topper ha detto:

    Ahahah! L’insana abitudine di immortalare lettori pendolari non poteva farmi venire in mente una cara amica comune che vedo ha commentato anche qui…

    Liked by 2 people

  7. niarb ha detto:

    Centro! La sindrome di riconoscere nel mondo reale i bloggatori che si seguono qui in Fantasilandia a volte ha colpito anche me. E per poco non venivo colpito davvero (perché ovviamente non ci avevo preso).
    Ti sono enormemente debitore per la citazione, cara Cantatrice, ma ora ho un dubbio. Da noob.
    Come faccio a capire quanti follower hanno i blog che seguo? Devo segarne via un pezzo e contare gli anelli?
    Perché se finisco a Liebsterizzare qualcuno che muove molto più traffico di quello che io immagino, potrei:
    1) Offendere
    2) Fare la figura del redattore del giornalino di classe che scrive “Tranquilli, parlerò di voi” alla CNN.
    😉

    Liked by 1 persona

    • lacantatricecalva ha detto:

      In effetti io ne ho torturati diversi per farmi dire esattamente il numero e il nome di tutti i follower del blog. Quelli citati sono coloro che non hanno resistito alla tortura del solletico, è bastato che li minacciassi facendo pissi pissi e agitando le dita. Il tuo nome è stato suggerito da un delatore, ora sta a te trovarlo. Qui alla fine non si offende nessuno e chi lo asserisce è un bugiardo, il nostro Ego si appaga con poco, ad esempio basta che in un tuo post tu scriva “canta” ed io gonfio il petto come un tacchino (ma si dice così?!). Cita quelli simpatici come me e te (“cavolo Ego, la pianti!”).
      ps c’è un metodo molto più semplice e se l’ho trovato io puoi immaginare quanto sia difficile!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...