UNA SERA DI COMPLEANNO

momix-biglietti

Ho approfittato del fatto che fosse il suo compleanno per proporgli di andare a vedere insieme uno spettacolo, anziché festeggiare con torta e candeline, che poi le candeline sono diventate davvero tante e usiamo simbolicamente quei tristi numeri, che sembra siano messi lì solo a rammentarci che sono davvero trascorsi tanti anni.

Mio padre quando eravamo piccoli ci portava al cinema a Natale, o con i biglietti scontati del cral a vedere qualche spettacolo. Eravamo tre figli, lavorava solo lui, e se oggi si parla di crisi, quando ero bambina non è che la vita fosse tanto più facile, almeno a casa mia. Andare tutti insieme al cinema costituiva l’evento per respirare l’atmosfera della sala buia e dei pop corn, con la felicità che ci avvolgeva quando si spegnavano le luci in sala e iniziava il film. Ancora oggi quando ci vado lo vivo con la stessa emozione.

Ho scelto uno spettacolo fra i vari che erano in programma questa settimana. Presa dall’entusiasmo di aver trovato i biglietti, dopo averli inseguiti per anni, non mi sono chiesta egoisticamente se poteva rientrare nel genere che a lui piace. Ho pensato “cavolo, a me piacerebbe da matti!” ed ho osato.
Non avevo anticipato molto, anzi a dire il vero nulla. Come introdurli? E’ un balletto, anzi no, è una magia di suoni, colori e corpi che armoniosamente si muovono. Ho lasciato fare al caso. Se si fosse annoiato mi sarebbe dispiaciuto. Il rischio c’era, ma perché non sperimentare qualcosa di diverso. In sala quando è iniziato lo spettacolo mi sono fatta piccola, piccola ed ho spiato la sua reazione di fronte alla musica e ai colori che si alternavano sul palco. I Momix.
Io mi sono lasciata rapire affascinata dalle coreografie e dalla bravura dei ballerini e sinceramente per un’ora e mezza ho pensato solo che per me condividere quel momento con lui, voleva dire anche aprirgli uno spiraglio sul mio mondo, eludendo preconcetti e falsi intellettualismi. Non sempre c’è da capire, a volte basta lasciarsi andare.

Alla fine dello spettacolo mi volto a cercare il suo sguardo, vedo il suo entusiasmo bambino, sento l’applauso caloroso che concede agli artisti e sono felice. Felice, che lui uomo semplice, abbia accettato con curiosità ed entusiasmo la novità. Felice nel comprendere che se oggi sono così curiosa ed entusiasta nei confronti del nuovo lo devo anche a lui, che magari non poteva permettersi di offrirmi materialmente oltre quel biglietto di cinema parrocchiale, ma che mi ha offerto tanto di più, perché la curiosità è il succo della vita. E vederlo prendere per mano mio figlio all’uscita, proprio come prendeva per mano noi, quando uscivamo dal cinema, e parlare fitto fitto per avere un confronto con lui, mi ha emozionata. E l’emozione vera non è data solo dal vedere o meno uno spettacolo, un luogo, una città, assaggiare un cibo nuovo, ma da come ci si approccia, con quale e quanta curiosità ci si avvicina.

Annunci

Informazioni su lacantatricecalva

Se non fossi come sono, mai avrei iniziato a scrivere un blog e mi sarei persa un sacco di cose. Tipo.. ma che cos'è un Gravatar?! Bene se non ho fatto casini, almeno ad una cosa aprire un blog è servito.
Questa voce è stata pubblicata in Emozioni, sorprese, suggestioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a UNA SERA DI COMPLEANNO

  1. sguardiepercorsi ha detto:

    Buon compleanno… Auguri! 🙂
    Davvero un bel modo di festeggiarlo 🙂

    Mi piace

  2. sguardiepercorsi ha detto:

    Oopss, mi è scappato l’invio… La festa per tuo padre è diventata un’occasione di condivisione arricchente per tutti… Bello! 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Guido Sperandio ha detto:

    Mi hai ricordato l’emozione delle luci che si spengono nella sala e…
    Hai scritto peraltro una gran bella cosa 🙂

    Liked by 1 persona

  4. diapasonred1962 ha detto:

    “Un vecchio e un bambino si preser per mano
    e andarono insieme incontro alla sera;
    la polvere rossa si alzava lontano
    e il sole brillava di luce non vera….”

    Mia cara amica, lo sai che mi piaccion le fiabe…raccontane altre! 😉

    Liked by 1 persona

    • lacantatricecalva ha detto:

      Il bimbo ristette, lo sguardo era triste,
      e gli occhi guardavano cose mai viste
      e poi disse al vecchio con voce sognante:
      “Mi piaccion le fiabe, raccontane altre!”

      …. caro amico raccontami tu una fiaba, so che le sai raccontare meglio di me.
      attendo fiduciosa, ho sempre uno spazio riservato agli amici 🙂

      Liked by 1 persona

      • diapasonred1962 ha detto:

        Intanto è assodato che siamo della generazione che può citarsi i versi di questa canzone senza necessariamente dirne titolo ed autore! 😉 Non so se gioirne per il fatto di poterlo fare con complicità o di piangere per il tempo passato…tuttavia sono ottimista e stasera sono felice per la prima ipotesi 🙂
        Mia cara, lo sai, che vorrei camminare tra le pieghe del mondo in silenzio…una fiaba è troppo impegnativa, troppo evidente…magari potrei usare l’intensità e la brevità di un haiku? oppure, potrei suonartela? Chissà? 😉

        Liked by 1 persona

      • lacantatricecalva ha detto:

        Che dici, forse sul blog è meglio un haiku?! a meno che tu non abbia deciso di incidere un pezzo e allora mettiamo il link 🙂

        Liked by 1 persona

  5. elliemme ha detto:

    Bello questo compleanno tanto speciale!

    Liked by 1 persona

  6. diapasonred1962 ha detto:

    Uhm, meglio un haiku 😉 Non prometto ehehehehh

    Liked by 1 persona

  7. Rosa ha detto:

    Mi hai emozionato e commosso! Grazie per questo racconto straordinario e semplice allo stesso tempo. Un abbraccio

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...