IL SILENZIO – QUORLE

 

silenzio

L’altro giorno ho letto il profilo di un blogger: “narratore di silenzi”. Ho trovato questa definizione bellissima. Ci sono tanti “riempitori di silenzi”, a volte anche piuttosto fastidiosi. Ma un narratore di silenzio … può essere solo colui che ne ha scoperto l’essenzialità. Quel momento di intimità con se stessi e con l’altro, così intenso da non richiedere parole.

Abbiamo così tanta paura del silenzio. Ci imbarazza se si fa spazio in una conversazione. Ci disturba perché ci fa sentire soli. Ci sembra inadeguato se siamo in una stanza con altre persone. Ci sembra intollerabile quando proprio le parole non vogliono uscire. Ci perseguita quando non vorremmo pensare. Ci molesta quando siamo tristi. E se improvvisamente scoprissimo quanto sia importante il silenzio. Quanto ci aiuti ad ascoltare la parte più profonda e più intima di noi stessi. Se scoprissimo che il silenzio ci aiuta a vedere cose che non vedevamo.

Degli incontri a tema condotti dal Dr.Lombardozzi, uno  era dedicato a  “Il silenzio”. Cosa avrebbe potuto dire di così interessante? Avrei quasi rinunciato, se non fosse stato per il fatto che avevo promesso all’amica di andare. E improvvisamente per la prima volta di       fronte ad un narratore di silenzi mi sono innamorata di lui, il silenzio. Ho cominciato ad apprezzarlo, a cercarlo, ad affezionarmi alla sua “presenza”. A comprendere quanto nella mia vita mancasse e fosse necessario.

Nel silenzio ho trovato le parole per parlare a me stessa, per tirare fuori la rabbia e la tristezza che mi accompagnavano. Per comprendere che c’erano e che era inutile li sommergessi sotto fiumi di parole, perché loro c’erano e stavano là comunque. Mi sono ascoltata e capita più nel silenzio, che nelle sedute fiume con la psicoterapeuta.

Ho capito l’essenzialità del momento. Unico e così tanto disprezzato. E poi un giorno navigando in internet ho trovato lui, Wolfgang Fasser. Profondo conoscitore dell’animo umano e delle sue esigenze, che a Quorle ti accoglie dolcemente, senza chiederti perché sei arrivato lì, proprio lì e proprio in quel momento. E ti conduce per mano alla scoperta del silenzio, condividendo con te e con altri che come te sono approdati a Quorle, momenti di silenziose passeggiate nei boschi, e momenti di condivisione di vita quotidiana e di ascolto.

Le parole sono importanti, altrimenti non starei qui a scrivere, ma i silenzi lo sono altrettanto. E non hanno nulla a che vedere con lo stupido gioco che ci imponevano a scuola le maestre, quando proprio non sapevano e non volevano più dire nulla. Il silenzio parla, più di quanto possiate immaginare. Wolfgang ci aveva avvisati. La strada del ritorno a casa non sarà uguale a quella percorsa per arrivare qui, e non perchè per arrivare l’avete fatta in salita e andando via la farete in discesa. Ma perchè semplicemente avrete con il silenzio appreso qualcosa di voi che si rivelerà, presto o tardi, si rivelerà.

SAMSUNG

(Eremo di Quorle )

 

 

Annunci

Informazioni su lacantatricecalva

Se non fossi come sono, mai avrei iniziato a scrivere un blog e mi sarei persa un sacco di cose. Tipo.. ma che cos'è un Gravatar?! Bene se non ho fatto casini, almeno ad una cosa aprire un blog è servito.
Questa voce è stata pubblicata in Emozioni, sorprese, suggestioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a IL SILENZIO – QUORLE

  1. aure1970 ha detto:

    Bellissimo articolo, mi trovo d’accordo totalmente sulla tua visione del silenzio.
    Per cui taccio, sorrido e ti auguro una serena notte.

    Liked by 1 persona

  2. Marco ha detto:

    DONO –
    Mi dici che il silenzio
    è più vicino alla pace delle poesie
    ma se in dono ti portassi il silenzio
    (perché io conosco il silenzio)
    diresti allora
    Questo non è silenzio è un’altra poesia
    e me lo restituiresti.
    Leonard Cohen

    Liked by 1 persona

  3. Verena ha detto:

    Mi hai restituito la dolcezza del ricordo che penso di aver suscitato in te!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...